Autori 2018

Scuola del Fumetto di Milano

La Scuola del Fumetto di Milano vi aspetta al loro stand il 20 Maggio a Naoniscon con divertenti iniziative. Non perdete l’occasione di partecipare ai loro laboratori per imparare trucchi e tecniche su come si costruisce un personaggio e come lo si muove in una storia a fumetti!
La Scuola del Fumetto popone 3 spazi:

  • Area Workshop
  • Area Commissions
  • Mostra Manga

Per saperne di più segui le news sul nostro sito.

Scuola di Fumetto Wonderland Comics

La Scuola di Fumetto Wonderland Comics nasce nel 2009, prima con corsi di disegno per ragazzi di elementari e medie, per poi crescere con la Scuola ufficiale, con la volontà di fornire a chi vive nel territorio di Treviso un percorso di studi completo per realizzare i propri sogni nell’ambito del fumetto e dell’illustrazione.
Tra i docenti fondatori figurano: Massimo Perissinotto, Andrea Longhi e Alberto Lavoradori.
La Scuola si struttura in un biennio di studio delle arti visive e narrative durante il quale gli alunni perfezionano la tecnica del disegno seguiti da professionisti del settore.
L’ambiente familiare e la disponibilità dei docenti nel seguire gli iscritti individualmente permettono a tutti di evolvere stilisticamente.
Gli allievi vengono selezionati previo colloquio; si richiede la maggiore età o il compimento di essa nel primo anno; sono richieste basi di disegno già acquisite da precedenti studi o corsi.

Scuola Internazionale di Comics di Padova

Aperta nel 2008, la Scuola Internazionale di Comics di Padova, che vede la direzione di Stefano Tamiazzo, si trova a 10 minuti di autobus dalla stazione ferroviaria.
La Scuola, che è stata ampliata nel 2016 con l’inserimento dell’area Videogame, è situata nell’edificio di una vecchia fabbrica del 1919 perfettamente ristrutturata e dispone di 9 aule.

 

Adriano Fruch

Originario del Friuli, dopo il diploma si sposta temporaneamente a Roma per frequentare gli studi triennali alla Scuola Internazionale di Comics, corso di Fumetto. Si dedica in seguito a vari lavori, pubblicando alcune vignette per quotidiani locali a Civitavecchia. Nel 2016 inizia la prima collaborazione con la casa editrice francese Des Bulles dans l’Océan con la quale realizza l’albo autoconclusivo Le mousse de la Méduse, su testi di Sabine Thirel.
Attualmente impegnato nella serie Don Camillo a Fumetti della ReNoir Comics, con la quale esordisce nel quindicesimo volume, su testi di Davide Barzi.

Alvise Rossi con Officina Meningi

La leggenda del Re Corvo ​è un racconto illustrato con l’antica tecnica della xilografia, ispirato alla tradizione greca.
Narra la storia di un corvo imperiale, avvelenato a morte dopo uno scontro furibondo, a cui restano solo tre giorni di vita e, in questo breve tempo, sente la responsabilità di guidare i suoi nuovi sudditi verso un ideale di comunità.

La leggenda del Re Corvo è stato realizzato da Valentino Sergi ai testi e Alvise Rossi al tavolo da disegno e prodotto da Officina Meningi, un collettivo di professionisti del settore editoriale uniti dalla passione per la buona comunicazione.

Alvise Rossi sarà presente allo stand di Officina Meningi con il suo lavoro.

Aribo

Arianna Bosa nasce a San Vito al Tagliamento (PN) nel 1992. Ha frequentato il Liceo Scientifico e, dopo aver eroicamente strappato un quattro su dieci alla sua prova finale di matematica, capì che era il caso di dedicarsi a ciò che più la appassionava: il disegno. Dopo le superiori, si iscrive all’indirizzo di Grafica d’Arte presso l’ Accademia delle Belle Arti di Venezia, dove accresce il suo interesse per l’arte sia di stampo tradizionale che digitale, campo che tutt’ora sta approfondendo.
Ha esposto a Venezia, Roma e Trieste, città che ospita la sua prima mostra personale presso la Biblioteca Comunale dal 18 maggio al 1 giugno 2018.
Ha lavorato come barista, cameriera, promoter di fragranze e di vernici murali, mascotte di Peppa Pig e commessa di un negozio di creme, ma lavora alacremente tra il Veneto e il Friuli per poter diventare un’artista a tempo pieno.
Appassionata di squali e bizzarrie, è facilmente corruttibile con bibite energetiche, zucchero, cannella e ogni cosa bella, anche se dicono non averla mai vista rifiutare un ottimo caffè.

Benedetta Squadrin

Nata a Padova il 4 luglio 1995. Diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia, attualmente frequenta il corso magistrale di Grafica d’arte, sempre a Venezia.
La sua tecnica principale è la xilografia, con cui stampa su carta, tessuto e cuoio.
Tra le sue ispirazioni ci sono l’arte celtica e quella maori, e di recente si sono aggiunti anche surrealismo e arte psichedelica.
Tra i suoi progetti futuri c’è anche quello di diventare tatuatrice.

C4 N.I.N.J.A.: Mecha Family

C4 N.I.N.J.A.: Mecha Family nasce come progetto musicale space-punk, ma in seguito si trasforma inaspettatamente in un collettivo fumettistico.
A NaonisCon presenteranno, per la prima volta, due opere: Soldi Sporchi, un racconto di traffici illeciti, e Machine-un-3D, un emozionante fumetto sul coraggio e l’amicizia vera.
Oltre a queste opere cartacee, verranno anche distribuiti gratuitamente due magazine differenti: Mataran e Fanzinne. La prima è la rivista più amata dai friulvenetigiuliani, tornata più forte che mai in un nuovo formato ricco di fumetti, racconti, satira e umorismo; la seconda invece è una fanzine che, con fotografie e illustrazioni di svariati autori, vuole omaggiare una delle invenzioni più spettacolari del pianeta.

Christian Nogarè

Nasce nel 1990, è un illustratore di personaggi di fumetti manga, anime e videogiochi già esistenti e di propria invenzione. Ha frequentato l’Istituto Statale d’Arte a Vittorio Veneto (TV) dal 2004 al 2009. Dopo essersi diplomato ha continuato a dilettarsi nell’arte dell’illustrazione nel tempo libero.

Collettivo Mabuse

Mabuse, personaggio simbolo dell’espressionismo, ma anche del perturbante e del fantastique in generale, in quanto manipolatore dell’immaginario che attraversa il tempo e lo spazio, capace di cambiare la realtà in senso cosmico. Il senso della nostra rivista è quello di cambiare l’immaginario dei lettori, numero dopo numero. Per mantenere simile ambizione, il nostro contenitore si servirà di storie di varie forme: scritte, disegnate, redatte su cose invisibili di altre dimensioni e luoghi, materiali che raccontano tra le righe il fantastico che ci compone. La vita della mente non dorme mai, crea altra vita dai sogni, dagli incubi, dai pensieri, dalla visione di un mondo in perpetuo divenire. Mabuse è questo: un magazine in divenire, mutante come un germe benigno, una nuova genia di virus rigeneranti, una specie di cui ancora non si conosce il nome, ma solo il titolo tribale, quello di una divinità urlata da un popolo primitivo: MABUSE.

Davide Perconti

Davide Perconti debutta come disegnatore sul Messaggero dei Ragazzi con il fumetto Joy, il Rapper Mascherato e con la miniserie Il mondo di Meg. Dal 1997 è disegnatore per la Sergio Bonelli Editore e ha collaborato per le testate Agenzia Alfa, Legs Weaver e Nathan Never.
Potrete conoscerlo in fiera il 20 Maggio nella Zona Autori.

Davide Schileo

Davide Schileo frequenta il liceo classico a Oderzo, indirizzo che influenzerà particolarmente non solo il suo metodo di lavoro, ma anche la sua visione sull’Arte. Nel 2012 si iscrive alla facoltà di Grafica d’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, seguendo la passione per il disegno che fino ad allora aveva coltivato da autodidatta. Alternando a matita e penna anche le tecniche d’incisione calcografica e xilografica, si cimenta nella rappresentazione di soggetti associati alla Cultura artistica nordica.
Nel 2016 consegue il Diploma dopo aver lavorato a un progetto di tesi sull’anatomia dell’ala del piccione, in collaborazione col Museo di Storia Naturale di Venezia. Ormai prossimo al termine degli studi, frequenta attualmente i corsi specialistici presso lo stesso ateneo.

Dottor Pach

Il Dottor Pach nasce nel 1992 a Pordenone e disegna da quando ne ha ricordo. Frequenta l’Istituto d’Arte di Cordenons diplomandosi nel 2013, da lì decide di proseguire i suoi studi da autodidatta, continuando a disegnare ossessivamente giorno dopo giorno, con l’unico obiettivo di diventare un illustratore.
Da qualche anno a questa parte, vagabonda di fiera in fiera mostrando i risultati delle sue ricerche impresse su carta.

Elisa di Virgilio e Matteo Parisi

Midnight Roads è un’autoproduzione a fumetti incentrata sulle frenetiche imprese di Jin, uno stregone urbano che ha perso gran parte della propria magia, e Reela, una giovane cacciatrice che deve imparare a usare la propria.
A NaonisCon saranno disponibili due volumi: Solo per i tuoi occhi, vero e proprio pilot della saga e Frammenti, uno speciale composto da tre storie autoconclusive.

Elisa Di Virgilio vive e lavora a Treviso. Conclusi gli studi all’Accademia di Belle Arti a Venezia si diploma alla Scuola Internazionale di Comics di Padova.
Ha collaborato con Federico Memola per Agenzia Incantesimi e con Crazy Camper (Bren Gattonero) per la serie “Roberto Recchioni presenta: I Maestri del Mistero – Giro di Vite”, edito dalla Star Comics.
Inoltre ha lavorato come layout artist per Battaglia e Caput Mundi, editi dalla Cosmo ed è co-creatrice della serie Miskatonic HighSchool per l’etichetta Seasons.

Matteo Parisi ha frequentato il corso di sceneggiatura e il relativo master alla Scuola Romana dei Fumetti. Ha conseguito un buon piazzamento nel contest Pilot di Verticalismi ed è stato pubblicato su “One Shot Comics”.
Infine le antologie dedicate alla prima e alla seconda edizione del Premio Ade Capone, lo hanno incoraggiato a tentare la via dell’autoproduzione con Midnight Roads.

Elisa Turrin

È una disegnatrice, illustratrice freelance e saltuariamente fumettista, nata a Pordenone nel 1996.
Autodidatta fino al 2015, si è poi iscritta all’Accademia di Belle Arti di Bologna, presso la quale frequenta il corso di Fumetto e Illustrazione.
Dal punto di vista formale è portata alla sperimentazione ed al continuo cambiamento, ricercando il più possibile uno stile grafico e d’impatto.
Sono invece sempre presenti nei diversi lavori gli animali, spesso come metafora dell’umano, e l’ironia derivante dall’accostamento di elementi dissonanti.
Ha inoltre un forte interesse per la street art, il tatuaggio artistico e la grafica in generale.

Enrico Simonato

È illustratore e app designer. La sua ultima pubblicazione è: LIFEFILE, un’autoproduzione a fumetti di genere sci-fi. Ha inoltre disegnato il fumetto Furia Rossa della serie Agenzia Incantesimi, Beauty e Reika, Jigen Daisuke e Hono Jun, con testi di Federico Memola, e Il mistero di Casanova e Rigoletto per Alma Edizioni.
Ha realizzato con Sony/Columbia Tristar e Vivienne Westwood Rigoletto Story, illustrando 80 pagine a colori del libretto dell’opera di Verdi con scenografie di Vittorio Sgarbi.
Nel 2015 crea un team di sviluppo software GAME ADES e pubblica i giochi Steampunk Adventure e Magnetic Brain, entrambi premiati a Lucca Comics 2016/17 come migliore app.

Erika Bomben

Erika Bomben nasce a Pordenone. Dopo essersi diplomata all’Istituto d’arte Galvani di Cordenons, ha frequentato per tre anni la Scuola Internazionale di Comics alla sede di Padova, ricevendo l’attestazione di Fumettista. Attualmente è illustratrice e fumettista freelance.

Fabio Babich

Fabio Babich è un illustratore e animatore e nel 2010 realizza un video animato per il Heart – A live tour di Elisa. Il suo primo graphic novel Bugs – Gli insetti dentro di me  esce nel 2011 edito da 001 Edizioni e vince il premio Carlo Boscarato come miglior autore.
Da Ottobre 2015 entra nello staff di disegnatori di Dragonero, la testata fantasy della Sergio Bonelli Editore.
Potrete conoscerlo in fiera il 20 Maggio nella Zona Autori.

Fedini e Giulia Marino

La webcomic Olimpo: gioie e disagi è una serie umoristica incentrata sugli Dei dell’antica Grecia, a cui collaborano da gennaio 2016 Federico Bauzon, in arte Fedini, e Giulia Marino, in qualità di sceneggiatrice nonché curatrice della sezione letteraria del progetto.

Fedini nasce nel 1987 e frequenta il Liceo Artistico specializzandosi in Pittura e Decorazione Pittorica. Da sempre appassionato di disegno e mitologia greca, si trasferisce a Firenze dove frequenta l’Accademia Nemo, specializzandosi in Arti Digitali. Collabora poi con le prime case editrici: Kappa Edizioni, Lethe Press.

Giulia Marino nasce a Gorizia nel 1987. Dopo essersi diplomata presso il Liceo Artistico, si trasferisce a Venezia dove si laurea in Lingue e culture dell’Asia Orientale. Prosegue gli studi specializzandosi in Marketing e Comunicazione e inizia a lavorare come insegnante di lingua giapponese e traduttrice. È appassionata di scrittura, fumetti e mitologia greca.

Fulgoris Umbra

La Fulgoris Umbra nasce dall’idea di un gruppo di giovani disegnatori desiderosi di esprimersi nel modo che li viene più naturale: attraverso il disegno.
Dal 2013 si autoproducono con la fanzine Fulgoris Umbra che raccoglie storie inedite originali, scritte e disegnate da loro.

Giulio Bottega

Fumettista e operaio. Nonostante i colleghi lo scherzino, lui prosegue come illustratore. Con un colpo di testa improvviso decide di buttarsi a disegnare fumetti senza un titolo di studio adeguato (ha frequentato l’Istituto Industriale, indirizzo meccanica).
Mira a non morire di fame (come qualunque altro fumettista) e a conquistare il mondo e, frattanto, trova tempo per gestire la pagina Gettare Avanti. Ha collaborato anche con la Legione degli Artisti.

Giulio Riosa

Nasce a Trieste nel 1988 e consegue la laurea magistrale in architettura nel 2015 all’Università di Trieste. Nonostante il percorso di studi, porta avanti il disegno come hobby, formandosi come autodidatta.
Nel maggio 2010 ha presentato, nel corso dell’evento Fumetti per Gioco, il suo primo fumetto: un’autoproduzione di 16 tavole dal titolo Caedes. L’anno successivo presenta una seconda autoproduzione: La rosa e il lago.
Ha collaborato molte volte con la Twilight Comics, prendendo parte al fumetto dell’errante Battaglia per l’eternità, scritto da Mario Cerne.
Lavora all’Accademia del fumetto di Trieste come insegnante e ha preso parte al progetto Trieste Rosso Sangue, edito da Hammerle editore, disegnando metà del terzo volume, su sceneggiatura di Alessandro Starace. Ha creato in collaborazione con Luca Vergerio il supereroe triestino Uberfranz, fumetto supereroistico comico ambientato a Trieste con intento benefico.
L’ultimo lavoro è la versione definitiva del suo fumetto dove narra le storie del suo personaggio Caedes.

Greta Agosti

Nata nel 1993 e diplomata in Illustrazione a Padova alla Scuola Comics.
Nelle sue illustrazioni lascia molto spazio ai capelli che spesso e volentieri subiscono una trasformazione: affida principalmente a loro il compito di comunicare qualcosa all’osservatore.
I suoi soggetti preferiti sono le donne, spesso attorniate da animali e simboli, quasi a ricreare scene irreali, oniriche.

Ilenia Bossi

In arte Aineli, nasce nel 1991 a Trieste. Ha sempre avuto la passione per il disegno, per questo ha deciso di frequentare l’ Accademia di Fumetto di Trieste, partecipando anche a svariate pubblicazioni ed eventi, ed ha insegnato al nuovo indirizzo di Manga presso lo stesso istituto. Per affinare la tecnica e le conoscenze del fumetto giapponese, ha partecipato al corso “Manga avanzato” organizzato dalla Mangaschool di Mestre.
Attualmente tiene due corsi di manga: uno presso l’ Accademia di fumetto di Trieste e uno per l’ Associazione Culturale kitsune di Udine.
Ora sta collaborando ad un manga intitolato “Hunter’s diary” ispirato a Bloodborne ed il suo sogno è quello di pubblicare fumetti, riuscendo ad emozionare le persone con le sue storie.
Essendo cresciuta con anime e manga, il suo stile si è rivolto in quella direzione, ma ultimamente sta scoprendo uno stile più realistico.

Inkhand

Dario Bellinato nasce a Camposampiero (PD) nel 1995, consegue il diploma in Grafica Pubblicitaria nel 2014 a Castelfranco Veneto e fin dai primi anni, in contemporanea alla passione per la grafica sviluppa l’interesse per l’illustrazione. Nel 2016 realizza il suo primo libro illustrato dal racconto di Hans Christian Andersen L’Usignolo e nel 2017 illustra Barbablù, il famoso racconto dello scrittore Charles Perrault. Dal 2011 porta avanti il suo progetto personale Inkhand, il quale comprende illustrazione, grafica e abbigliamento.
Ad oggi prosegue i suoi studi all’Accademia di Belle Arti di Venezia e collabora a progetti di grafica, web, animazione e illustrazione per studi grafici e realtà del territorio.

Kre Fenrir

Kre Fenrir è un’illustratrice formatasi all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Disegna sin da quando è stata in grado di prendere in mano una matita e non ha mai smesso.
Tra le tecniche preferite vi sono matita, penna e litografia.
Eclettica ed incisiva, è in grado di spaziare tra molti soggetti seppur mantenendo uno stile piuttosto personale, toccando tematiche varie: dai disturbi mentali all’erotismo, al misticismo.

Laura Meneghin

In arte Yukiko Hanami, nasce nel 1996. In tenera età compare la sua passione per i fumetti e scopre, col tempo, di non volersi fermare ad essere solo una lettrice, ma di volersi addentrare nella loro creazione.
Manga, cartoni animati e musica sono la sua colonna portante, fonte inesauribile di vita.
Dal 2015 frequenta la Scuola Internazionale di Comics a Padova che le permette di dilettarsi in illustrazioni freelance, variando dal tenero al macabro.

Leonardo De Simone

Leonardo De Simone, classe 1994, studente di Lingue e Letterature Straniere, disegna da quando ne ha memoria. Membro del gruppo Giovedink, aspirante aspirante artista, trova nella china e nel pennello il mezzo d’espressione ideale per ciò che gli passa per la testa.
Parte dal fumetto per poi andare a cercare un proprio modo di fare arte, ricerca che continua e continuerà all’infinito; disegna androidi donne tristi. Musica elettronica sperimentale e fantascienza sono i motori del suo altrimenti pigro cervello. In arte si fa chiamare JinGinJin.

Lightfish Games

Lightfish Games propone a Naoniscon un playtest pubblico di Farsight, gioco di ruolo di fantascienza in via di sviluppo. È basato sulle regole dell’inedito EDGE System, un motore di gioco snello ed elegante che enfatizza l’interpretazione del personaggio e l’interazione tra i giocatori, grazie a meccaniche innovative e divertenti come il Dado EDGE e le Carte EDGE, ma senza rinunciare agli aspetti più tattici dei classici giochi di ruolo di fantascienza.

I creatori del gioco ospiteranno sessioni demo di circa 90-120 minuti, durante le quali potrete giocare nei panni di una sgangherata squadra investigativa alle prese con un misterioso omicidio su una luna di Giove, oppure affrontare un ignoto terrore interpretando i membri di un gruppo di esplorazione intrappolato sulla superficie di un pianeta in via di terraformazione.

Lologramma

Sono un collettivo di autori appena nato, che riunisce le loro doti artistiche (o presunte tali) in una rivista. Rivista enigmatica ma chiara, ironica ma comprensibile, indipendente e autoprodotta realizzata da un gruppo che spazia tra varie arti: illustrazione, fumetto, collage, testi, fotografia, testi illustrati.

Oltre alla rivista propongono anche stampe, stickers e in genere progetti personali di ognuno.

Lorena Laurenti

Lorena Laurenti nasce nel 1979 in un paesino tra Italia e Slovenia. Portata per il disegno, segue un percorso di formazione artistica diplomandosi come maestra d’arte. La sua passione si trasforma ben presto in una visione eclettica della vita.
Si trasferisce a Treviso finiti gli studi, città di cui s’innamora perdutamente. Affascinata dalle energie sottili e in continua ricerca di un’evoluzione interiore, inizia a osservare il mondo con una percezione diversa e ampia, che le permette di sfiorare il confine tra reale e irreale. Nel 2012 esordisce su Amazon come scrittrice fantasy. La sua prima saga, TRI, conquista il pubblico e si aggiudica fin dai primi mesi la posizione di best-seller. Da quel momento la passione diventa un lavoro a tempo pieno. Ama definire la sua scrittura evolutiva, in quanto dietro a ogni storia, tra le righe, c’è un messaggio nascosto che accompagna il lettore in una costante crescita.

Sinossi

Che cosa faresti se all’improvviso un mattino ti ritrovassi in mezzo a un deserto? Catapultato in un mondo privo della moderna tecnologia, dove leggere e scrivere sono punibili con la morte, e con un solo modo per tornare a casa: andare tra fitti boschi e impervi sentieri alla ricerca di un tiranno che ha soggiogato ben due regni, nel costante terrore di essere intercettato e ucciso dalle sue milizie. Bloccata in un luogo che non comprende, tra magia e sanguinosi duelli, braccata da letali combattenti, Saira scopre di essere predestinata a un ruolo che rifiuta con tutte le sue forze. Non si trova su Ebdor per caso: è stata chiamata a compiere il suo destino. Un romance fantasy che, tra avventura, amicizia e amore, rappresenta un percorso, una sfida, quella peggiore: contro sé stessi.

Lorenzo Giol

Lorenzo Giol, nato a Pordenone nel 1988, inizia a sviluppare la passione per la scrittura alla scuola primaria. Dopo gli studi superiori da perito informatico, durante i quali scrive il suo primo romanzo, prosegue studiando teatro, cinema e musica a Venezia, dove si laurea nel 2010 con una tesi sul teatro educativo e la sua evoluzione. Sposa infine gli studi tecnici e artistici con un master in computergrafica e prosegue il suo percorso lavorativo nello stesso settore aprendo un’azienda nel campo dell’animazione 3D.
Nel 2016 realizza Il Racconto del Cielo: una fiaba adulta che racconta un’umanità varia, fragile e meravigliosa, rivista in chiave fantastica attraverso gli occhi di Sole e Luna, i due sovrani del cielo.

Luca Clemente

Nato nel 1973, ha imparato a leggere con Topolino ma la passione per il disegno è comparsa molto più tardi. Negli anni è cresciuta e si è sviluppata in maniera autonoma: tra esperimenti autodidattici e un corso nel 1999 con Davide Toffolo.
Nel 2015 è arrivata l’occasione di illustrare un libro per ragazzi (Il viaggio di Vlad nel Mondo-di-là di Sinziana Popescu) e nel 2016 ha partecipato al workshop di illustrazione DiSegni DiVersi, tenuto da Silvia Vecchini e Antonio Sualzo.
Nel tempo libero posta i suoi disegni su deviantArt.

Luca Di Martino con Drunken Otters

Luca Di Martino è autore di La principessa è in un altro castello, una webserie italiana che debutterà, a partire dal 19 Ottobre 2018, sul canale youtube della casa di produzione Drunken Otters.
Protagonista della vicenda è l’eroe Terry Fitzgerald, nella sua missione di espugnare i castelli dei malvagi esponenti della famiglia Satàn per salvare la bellissima principessa Goddard.
La serie trae ispirazione dai videogiochi di fine anni ’80 e ’90, ma anche dalla filmografia di genere, da Guerre Stellari a Kubrick, e dai classici della letteratura fantascienza e fantasy, come Frank Herbert e Terry Pratchett. Gli effetti speciali omaggiano il lavoro di maestri della stop motion come Ray Harryhousen e Willis O’Brien.
La fotografia principale della serie si è conclusa nel mese di Aprile, e ne è attualmente in corso la post-produzione.

Luca Pavan

Nasce nel 1979 a Venezia, dove attualmente vive e lavora. Frequentata la Scuola di Grafica Pubblicitaria, diplomandosi nel 1998, si occupa da subito di immagine e comunicazione fino ad assumere un importante ruolo in uno studio specializzato in comunicazione ed editoria.
Trova maggiore ispirazione nel campo visivo attraverso l’illustrazione, con la quale ama immaginare mondi sconosciuti e fantascientifici. Vince per due anni consecutivi il concorso di illustrazione indetto da yavinquattro.net, il Project Design Contest di cui é stato successivamente coordinatore per la sesta e la settima edizione. Le sue illustrazioni vengono recensite su articoli on-line, pubblicate in riviste del settore e compaiono sulle copertine di alcuni libri dell’editoria italiana ed estera.
Partecipa alle fiere del fumetto dove ha l’occasione di esibire le proprie illustrazioni ed avere un contatto diretto con i visitatori.

Matteo Batetta

Matteo Batetta (Facebook, Instagram), in arte Mangaka no Oshigoto, classe 1978, comincia a cimentarsi con il disegno di stampo fumettistico alle scuole medie, mentre al Liceo organizza un corso di fumetto coinvolgendo Davide Toffolo durante il quale apprende i rudimenti base della creazione di storie e personaggi.
In collaborazione con Paolo Cossi e Sara Pavan realizza la fanzine Pupak che viene prodotta e distribuita a livello amatoriale e totalmente self-made.
All’università è tra i membri con Claudio Bandoli del gruppo Carta Bianca che pubblica sulla omonima rivista storie brevi con cadenza annuale.
Tiene un corso di fumetti per ragazzi presso la fumetteria Pan Megastore di Pordenone.
Attualmente collabora con il gruppo Legione degli artisti di Sara Michieli e Andrea Moretto nell’organizzazione di mostre ed esposizioni; è tra i membri fondatori dell’associazione culturale giapponese Yume per la quale ha tenuto alcune conferenze dedicate a registi di animazione giapponese e un corso di manga per ragazzi.
È membro dell’associazione Machèri archivio del fumetto d’alta quota di Paolo Cossi, con il quale ha organizzato un evento dedicato ad Osamu Tezuka con conferenza e mostra di omaggi di vari autori al maestro.
Nel 2017 ha stampato il primo art book interamente autoprodotto che raccoglie i lavori più recenti legati al social network Instagram dal titolo Follow for follow ed il calendario illustrato 2018 the beard philosophy.
A NaonisCon 2018 proporrà oltre a disegni originali il nuovo progetto COSPLAY ADDICTION che raccoglie in un volumetto autoprodotto una serie di omaggi a questo fenomeno.

Matteo Cuda

È un ragazzo di 22 anni che ha appena terminato gli studi triennali in scienze ambientali a Milano. Grazie a suo zio, appassionato di giochi come Talisman, Atmosfear, e Hero quest, ha fatto crescere la passione per i giochi da tavolo e due anni fa ha deciso quindi di provare a realizzare un gioco, scegliendo Naoniscon per provare ad esporlo.
MaVil – Il Malefico Mago è un gioco da tavolo fantasy. Narra di un misterioso Mago che ha dato il via ad una sanguinosa battaglia con lo scopo di uccidere tutti e regnare sovrano su questo nuovo mondo. I giocatori dei Buoni e dei Cattivi si troveranno davanti ad un nemico comune da combattere, ma durante il cammino incontreranno mostri dalle forme più disparate e saranno in balia di eventi sorprendenti che ribalteranno le sorti di tutti i partecipanti.

Matteo Sanfilippo

Primi Re è un gdr di stampo storico fantasy con forti atmosfere horror creato da Matteo Sanfilippo.
Ambientato nella Roma dei primordi, narra della sua fondazione e della vera natura di Romolo e Remo, abbandonati e svezzati da una lupa che in realtà era una antica divinità della natura. Da questi avvenimenti i due gemelli presero forma come uomini da un lato e come bestie dall’altro, divenendo ciò che la letteratura moderna definirà Licantropi. Loro furono i primi Re di un mondo selvaggio che doveva essere plasmato per creare l’impero più grande e magnificente della storia dell’uomo.
Punto forte del gioco è un sistema di dadi basato su i segni zodiacali che lo rende molto veloce e narrativo: tramite la vostra data di nascita e il vostro numero guida scoprirete i doni che il Dio Luperco vi ha riservato.

Nello spazio  Siedi & Gioca di NaonisCon, assieme all’associazione Costola dei Barbari è possibile partecipare al playtest del gioco direttamente in compagnia dell’autore.

Paolo Cossi e Luca Salvagno

Paolo Cossi e Luca Salvagno terranno assieme una conferenza il 19 Maggio 2018 dal nome Il fumetto racconta la Grande Guerra.
Saranno inoltre presenti durante la fiera il 20 Maggio per presentare i loro lavori allestendo due mostre: Il Fronte di Fronte e Sanguanel De Refavaie ovvero Saverio nella terra di nessuno.

Samuele Tabellini e Vieri Masseini

Chicago 1920 è un gioco gestionale strategico a complessità medio-alta con elevata interazione tra i giocatori, che nasce da due amici appassionati di giochi da tavolo con la volontà di ideare un euro-game che avesse una meccanica di turno avvincente e che tenesse i giocatori incollati al tabellone.
Ambientato nella Chicago anni 20 durante l’escalation criminale catalizzata da proibizionismo e compresenza di pericolosi clan. La città diventa il terreno di gioco dove ciascun giocatore punta a imporre la propria organizzazione come la più potente e nota con strategie di vittoria multiple, segrete ed interconnesse.
Dopo due anni di sviluppo, nel 2018 iniziano finalmente i playtests contando di esordire presto su Kickstarter.

Samuele Tabellini, 29 anni, è Ingegnere e originario di Spilamberto, un piccolo paese tra Modena e Bologna. Da sempre appassionato di sfide e competizioni, si avvicina al ludus prima con i videogames poi con i giochi da tavolo, diventando un membro dell’associazione locale Aleaurum Mundus.
Con la possibilità di provare giochi diversi ogni settimana, matura la capacità di vedere difetti e migliorie di ogni gioco, tanto da decidere di provare a crearne uno lui stesso, che racchiuda idee e meccaniche interattive, competitive e divertenti. È anche un appassionato di grafica e cura questo aspetto nel team.
Vieri Masseini, 29 anni, è tecnico di radiologia e originario di Modena. Entusiasta fin da bambino di giochi da tavolo e rompicapo, crea una propria cultura ludica di videogiochi e manuali. Sempre pronto ad analizzare le strategie dei giochi, si appassiona alla materia e decide di impegnarsi a creare un tabletop game che racchiuda tutte le caratteristiche strategiche, tattiche e di forte caratterizzazione tematica viste negli anni e ritenute esemplari.

Sobetchi

Da sempre appassionata di arte, frequenta l’Istituto d’Arte di Cittadella, sviluppando l’interesse per il ritratto attraverso varie tecniche grafiche: la xilografia, la serigrafia e la calcografia.
Dopo gli studi professionali, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Venezia, dove ha l’opportunità di approfondire queste materie, trovando ispirazione nella tecnica della maniera nera (in calcografia e litografia).

Stefano Plez

Nato nel 1985 e iscritto al gruppo Giovedink, coltiva il sogno di diventare fumettista da quando aveva 5 anni. Figlio di un pittore, dopo una lunga assenza dalle matite negli anni delle superiori, rispolvera la sua passione creando vignette e strisce. I suoi capisaldi sono la Disney e il fumetto dei grandi maestri Siver, Bunker e Bonvi. La musica, i fumetti e tutto quello che racchiude il Mondo nerd, sono la benzina che alimenta il suo corpo.

Valentina Tesser

Valentina Tesser, in arte Luna, nasce nel 1995. Fin da piccola si approccia al mondo dei fumetti sfogliando i Dylan Dog dimenticati sul comodino dal papà e cresce a cartoni animati. Sono proprio quest’ultimi a influenzare il suo modo di disegnare.
Nel 2014 comincia a frequentare la Scuola Internazionale di Comics a Padova. Ora si diverte a creare illustrazioni in stile manga kawaii freelance ed è impegnata nella realizzazione di un fumetto di strisce comiche: Scarabocchi d’amore.

Virginia Cailotto

È una ragazza di 23 anni con la passione per il disegno manga. Ha frequentato il Liceo Artistico e, in seguito, un anno di animazione alla Scuola Internazionale di Comics. Al momento sta concludendo i suoi studi Universitari inerenti ad altri ambiti, ma contemporaneamente segue delle lezioni private di disegno e, in futuro, vorrebbe lavorare in una casa editrice.

Walter Brocca

È nato a Mestre(VE). Dopo essersi diplomato al Liceo Artistico di Venezia ha frequentato la scuola Internazionale di Comics: il primo anno alla sede di Roma i restanti due a quella di Firenze, ottenendo la qualifica di fumettista/sceneggiatore. Successivamente ha frequentato il triennio presso l’U.I.A. di Venezia ottenendo la qualifica di collaboratore restauratore.
Prevalentemente negli ultimi anni lavora in digitale, anche se la formazione artistica di base è costituita dalle tecniche classiche: matite, olio, acrilico, ecoline, china, discipline plastiche e pittura murale con tecnica a fresco e a secco cinquecentesca.
Attualmente lavora presso una tipografia industriale ed, in aggiunta, realizza su commissione illustrazioni, vignette, loghi, scritte pubblicitarie e qualsivoglia altro lavoro di grafica o fotoritocco, oltre alle occasionali commissioni di opere classiche su tela, legno ed altri supporti rigidi.