Autori 2018

  • Alvise Rossi con Officina Meningi

    La leggenda del Re Corvo ​è un racconto illustrato con l’antica tecnica della xilografia, ispirato alla tradizione greca.
    Narra la storia di un corvo imperiale, avvelenato a morte dopo uno scontro furibondo, a cui restano solo tre giorni di vita e, in questo breve tempo, sente la responsabilità di guidare i suoi nuovi sudditi verso un ideale di comunità.

    La leggenda del Re Corvo è stato realizzato da Valentino Sergi ai testi e Alvise Rossi al tavolo da disegno e prodotto da Officina Meningi, un collettivo di professionisti del settore editoriale uniti dalla passione per la buona comunicazione.
    Alvise Rossi sarà presente allo stand di Officina Meningi con il suo lavoro.

    Benedetta Squadrin

    Nata a Padova il 4 luglio 1995. Diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia, attualmente frequenta il corso magistrale di Grafica d’arte, sempre a Venezia.
    La sua tecnica principale è la xilografia, con cui stampa su carta, tessuto e cuoio.
    Tra le sue ispirazioni ci sono l’arte celtica e quella maori, e di recente si sono aggiunti anche surrealismo e arte psichedelica.
    Tra i suoi progetti futuri c’è anche quello di diventare tatuatrice.

    Davide Schileo

    Davide Schileo frequenta il liceo classico a Oderzo, indirizzo che influenzerà particolarmente non solo il suo metodo di lavoro, ma anche la sua visione sull’Arte. Nel 2012 si iscrive alla facoltà di Grafica d’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, seguendo la passione per il disegno che fino ad allora aveva coltivato da autodidatta. Alternando a matita e penna anche le tecniche d’incisione calcografica e xilografica, si cimenta nella rappresentazione di soggetti associati alla Cultura artistica nordica.
    Nel 2016 consegue il Diploma dopo aver lavorato a un progetto di tesi sull’anatomia dell’ala del piccione, in collaborazione col Museo di Storia Naturale di Venezia. Ormai prossimo al termine degli studi, frequenta attualmente i corsi specialistici presso lo stesso ateneo.

    Elisa di Virgilio e Matteo Parisi

    Midnight Roads è un’autoproduzione a fumetti incentrata sulle frenetiche imprese di Jin, uno stregone urbano che ha perso gran parte della propria magia, e Reela, una giovane cacciatrice che deve imparare a usare la propria.
    A NaonisCon saranno disponibili due volumi: Solo per i tuoi occhi, vero e proprio pilot della saga e Frammenti, uno speciale composto da tre storie autoconclusive.

    Elisa Di Virgilio vive e lavora a Treviso. Conclusi gli studi all’Accademia di Belle Arti a Venezia si diploma alla Scuola Internazionale di Comics di Padova.
    Ha collaborato con Federico Memola per Agenzia Incantesimi e con Crazy Camper (Bren Gattonero) per la serie “Roberto Recchioni presenta: I Maestri del Mistero – Giro di Vite”, edito dalla Star Comics.
    Inoltre ha lavorato come layout artist per Battaglia e Caput Mundi, editi dalla Cosmo ed è co-creatrice della serie Miskatonic HighSchool per l’etichetta Seasons.

    Matteo Parisi ha frequentato il corso di sceneggiatura e il relativo master alla Scuola Romana dei Fumetti. Ha conseguito un buon piazzamento nel contest Pilot di Verticalismi ed è stato pubblicato su “One Shot Comics”.
    Infine le antologie dedicate alla prima e alla seconda edizione del Premio Ade Capone, lo hanno incoraggiato a tentare la via dell’autoproduzione con Midnight Roads.

    Erika Bomben

    Erika Bomben nasce a Pordenone. Dopo essersi diplomata all’Istituto d’arte Galvani di Cordenons, ha frequentato per tre anni la Scuola Internazionale di Comics alla sede di Padova, ricevendo l’attestazione di Fumettista. Attualmente è illustratrice e fumettista freelance.

    Fedini e Giulia Marino

    La webcomic Olimpo: gioie e disagi è una serie umoristica incentrata sugli Dei dell’antica Grecia, a cui collaborano da gennaio 2016 Federico Bauzon, in arte Fedini, e Giulia Marino, in qualità di sceneggiatrice nonché curatrice della sezione letteraria del progetto.

    Fedini nasce nel 1987 e frequenta il Liceo Artistico specializzandosi in Pittura e Decorazione Pittorica. Da sempre appassionato di disegno e mitologia greca, si trasferisce a Firenze dove frequenta l’Accademia Nemo, specializzandosi in Arti Digitali. Collabora poi con le prime case editrici: Kappa Edizioni, Lethe Press.

    Giulia Marino nasce a Gorizia nel 1987. Dopo essersi diplomata presso il Liceo Artistico, si trasferisce a Venezia dove si laurea in Lingue e culture dell’Asia Orientale. Prosegue gli studi specializzandosi in Marketing e Comunicazione e inizia a lavorare come insegnante di lingua giapponese e traduttrice. È appassionata di scrittura, fumetti e mitologia greca.

    Fulgoris Umbra

    La Fulgoris Umbra nasce dall’idea di un gruppo di giovani disegnatori desiderosi di esprimersi nel modo che li viene più naturale: attraverso il disegno.
    Dal 2013 si autoproducono con la fanzine Fulgoris Umbra che raccoglie storie inedite originali, scritte e disegnate da loro.

    Giulio Riosa

    Nasce a Trieste nel 1988 e consegue la laurea magistrale in architettura nel 2015 all’Università di Trieste. Nonostante il percorso di studi, porta avanti il disegno come hobby, formandosi come autodidatta.
    Nel maggio 2010 ha presentato, nel corso dell’evento Fumetti per Gioco, il suo primo fumetto: un’autoproduzione di 16 tavole dal titolo Caedes. L’anno successivo presenta una seconda autoproduzione: La rosa e il lago.
    Ha collaborato molte volte con la Twilight Comics, prendendo parte al fumetto dell’errante Battaglia per l’eternità, scritto da Mario Cerne.
    Lavora all’Accademia del fumetto di Trieste come insegnante e ha preso parte al progetto Trieste Rosso Sangue, edito da Hammerle editore, disegnando metà del terzo volume, su sceneggiatura di Alessandro Starace. Ha creato in collaborazione con Luca Vergerio il supereroe triestino Uberfranz, fumetto supereroistico comico ambientato a Trieste con intento benefico.
    L’ultimo lavoro è la versione definitiva del suo fumetto dove narra le storie del suo personaggio Caedes.

    Greta Agosti

    Nata nel 1993 e diplomata in Illustrazione a Padova alla Scuola Comics.
    Nelle sue illustrazioni lascia molto spazio ai capelli che spesso e volentieri subiscono una trasformazione: affida principalmente a loro il compito di comunicare qualcosa all’osservatore.
    I suoi soggetti preferiti sono le donne, spesso attorniate da animali e simboli, quasi a ricreare scene irreali, oniriche.

    Ilenia Bossi

    In arte Aineli, nasce nel 1991 a Trieste. Ha sempre avuto la passione per il disegno, per questo ha deciso di frequentare l’ Accademia di Fumetto di Trieste, partecipando anche a svariate pubblicazioni ed eventi, ed ha insegnato al nuovo indirizzo di Manga presso lo stesso istituto. Per affinare la tecnica e le conoscenze del fumetto giapponese, ha partecipato al corso “Manga avanzato” organizzato dalla Mangaschool di Mestre.
    Attualmente tiene due corsi di manga: uno presso l’ Accademia di fumetto di Trieste e uno per l’ Associazione Culturale kitsune di Udine.
    Ora sta collaborando ad un manga intitolato “Hunter’s diary” ispirato a Bloodborne ed il suo sogno è quello di pubblicare fumetti, riuscendo ad emozionare le persone con le sue storie.
    Essendo cresciuta con anime e manga, il suo stile si è rivolto in quella direzione, ma ultimamente sta scoprendo uno stile più realistico.

    Inkhand

    Dario Bellinato nasce a Camposampiero (PD) nel 1995, consegue il diploma in Grafica Pubblicitaria nel 2014 a Castelfranco Veneto e fin dai primi anni, in contemporanea alla passione per la grafica sviluppa l’interesse per l’illustrazione. Nel 2016 realizza il suo primo libro illustrato dal racconto di Hans Christian Andersen L’Usignolo e nel 2017 illustra Barbablù, il famoso racconto dello scrittore Charles Perrault. Dal 2011 porta avanti il suo progetto personale Inkhand, il quale comprende illustrazione, grafica e abbigliamento.
    Ad oggi prosegue i suoi studi all’Accademia di Belle Arti di Venezia e collabora a progetti di grafica, web, animazione e illustrazione per studi grafici e realtà del territorio.

    Kre Fenrir

    Kre Fenrir è un’illustratrice formatasi all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Disegna sin da quando è stata in grado di prendere in mano una matita e non ha mai smesso.
    Tra le tecniche preferite vi sono matita, penna e litografia.
    Eclettica ed incisiva, è in grado di spaziare tra molti soggetti seppur mantenendo uno stile piuttosto personale, toccando tematiche varie: dai disturbi mentali all’erotismo, al misticismo.

    Laura Meneghin

    In arte Yukiko Hanami, nasce nel 1996. In tenera età compare la sua passione per i fumetti e scopre, col tempo, di non volersi fermare ad essere solo una lettrice, ma di volersi addentrare nella loro creazione.
    Manga, cartoni animati e musica sono la sua colonna portante, fonte inesauribile di vita.
    Dal 2015 frequenta la Scuola Internazionale di Comics a Padova che le permette di dilettarsi in illustrazioni freelance, variando dal tenero al macabro.

    Leonardo De Simone

    Leonardo De Simone, classe 1994, studente di Lingue e Letterature Straniere, disegna da quando ne ha memoria. Membro del gruppo Giovedink, aspirante aspirante artista, trova nella china e nel pennello il mezzo d’espressione ideale per ciò che gli passa per la testa.
    Parte dal fumetto per poi andare a cercare un proprio modo di fare arte, ricerca che continua e continuerà all’infinito; disegna androidi donne tristi. Musica elettronica sperimentale e fantascienza sono i motori del suo altrimenti pigro cervello. In arte si fa chiamare JinGinJin.

    Lorena Laurenti

    Lorena Laurenti nasce nel 1979 in un paesino tra Italia e Slovenia. Portata per il disegno, segue un percorso di formazione artistica diplomandosi come maestra d’arte. La sua passione si trasforma ben presto in una visione eclettica della vita.
    Si trasferisce a Treviso finiti gli studi, città di cui s’innamora perdutamente. Affascinata dalle energie sottili e in continua ricerca di un’evoluzione interiore, inizia a osservare il mondo con una percezione diversa e ampia, che le permette di sfiorare il confine tra reale e irreale. Nel 2012 esordisce su Amazon come scrittrice fantasy. La sua prima saga, TRI, conquista il pubblico e si aggiudica fin dai primi mesi la posizione di best-seller. Da quel momento la passione diventa un lavoro a tempo pieno. Ama definire la sua scrittura evolutiva, in quanto dietro a ogni storia, tra le righe, c’è un messaggio nascosto che accompagna il lettore in una costante crescita.

    Luca Clemente

    Nato nel 1973, ha imparato a leggere con Topolino ma la passione per il disegno è comparsa molto più tardi. Negli anni è cresciuta e si è sviluppata in maniera autonoma: tra esperimenti autodidattici e un corso nel 1999 con Davide Toffolo.
    Nel 2015 è arrivata l’occasione di illustrare un libro per ragazzi (Il viaggio di Vlad nel Mondo-di-là di Sinziana Popescu) e nel 2016 ha partecipato al workshop di illustrazione DiSegni DiVersi, tenuto da Silvia Vecchini e Antonio Sualzo.
    Nel tempo libero posta i suoi disegni su deviantArt.

    Matteo Batetta

    Matteo Batetta (Facebook, Instagram), in arte Mangaka no Oshigoto, classe 1978, comincia a cimentarsi con il disegno di stampo fumettistico alle scuole medie, mentre al Liceo organizza un corso di fumetto coinvolgendo Davide Toffolo durante il quale apprende i rudimenti base della creazione di storie e personaggi.
    In collaborazione con Paolo Cossi e Sara Pavan realizza la fanzine Pupak che viene prodotta e distribuita a livello amatoriale e totalmente self-made.
    All’università è tra i membri con Claudio Bandoli del gruppo Carta Bianca che pubblica sulla omonima rivista storie brevi con cadenza annuale.
    Tiene un corso di fumetti per ragazzi presso la fumetteria Pan Megastore di Pordenone.
    Attualmente collabora con il gruppo Legione degli artisti di Sara Michieli e Andrea Moretto nell’organizzazione di mostre ed esposizioni; è tra i membri fondatori dell’associazione culturale giapponese Yume per la quale ha tenuto alcune conferenze dedicate a registi di animazione giapponese e un corso di manga per ragazzi.
    È membro dell’associazione Machèri archivio del fumetto d’alta quota di Paolo Cossi, con il quale ha organizzato un evento dedicato ad Osamu Tezuka con conferenza e mostra di omaggi di vari autori al maestro.
    Nel 2017 ha stampato il primo art book interamente autoprodotto che raccoglie i lavori più recenti legati al social network Instagram dal titolo Follow for follow ed il calendario illustrato 2018 the beard philosophy.
    A NaonisCon 2018 proporrà oltre a disegni originali il nuovo progetto COSPLAY ADDICTION che raccoglie in un volumetto autoprodotto una serie di omaggi a questo fenomeno.

    Stefano Plez

    Nato nel 1985 e iscritto al gruppo Giovedink, coltiva il sogno di diventare fumettista da quando aveva 5 anni. Figlio di un pittore, dopo una lunga assenza dalle matite negli anni delle superiori, rispolvera la sua passione creando vignette e strisce. I suoi capisaldi sono la Disney e il fumetto dei grandi maestri Siver, Bunker e Bonvi. La musica, i fumetti e tutto quello che racchiude il Mondo nerd, sono la benzina che alimenta il suo corpo.

    Valentina Tesser

    Valentina Tesser, in arte Luna, nasce nel 1995. Fin da piccola si approccia al mondo dei fumetti sfogliando i Dylan Dog dimenticati sul comodino dal papà e cresce a cartoni animati. Sono proprio quest’ultimi a influenzare il suo modo di disegnare.
    Nel 2014 comincia a frequentare la Scuola Internazionale di Comics a Padova. Ora si diverte a creare illustrazioni in stile manga kawaii freelance ed è impegnata nella realizzazione di un fumetto di strisce comiche: Scarabocchi d’amore.