Cosplay 2016

Costrive e Gara Cosplay 2016

Come nelle precedenti edizioni anche quest’anno l’area cosplay sarà curata da CosTrive (Facebook) che organizzerà la gara cosplay (segui l’evento su Facebook), le interviste e i workshop con ospiti sempre più ambiti.

Astarohime Koyu

Astarohime_2016Astarohime (Facebook, Cure WorldCosplay, Deviant Art, Instagram) è una delle cosplayer più conosciute nella Russia e nel mondo. Fa parte del mondo del cosplay da 8 anni e ha più di 100 costumi nel suo armadio, tutti stupefacenti per la loro precisione senza eguali. È una sognatrice, una prop maker, una sarta e una fata.
È l’esempio vivente che non vi sono limitazioni nel cosplay, è infatti conosciuta sia per creare splendidi cosplay da principessa con grandi abiti interamente decorati e in maniera complessa, sia per impressionare personaggi maschili con grande semplicità.
Il suo lavoro più conosciuto è probabilmente un cosplay dall’artbook di Trinity Blood di Thores Shibamoto, creato con cura e amore, il costume è stato autografato dall’artista stessa.
Tutti i cosplay, dagli sketch ai più fini dettagli, sono fatti da Astarohime. 
Questo è uno dei motivi per i quali è stata nominata vincitrice di più di 50 cosplay contest in Russia, in Europa e in Asia.
Negli ultimi 3 anni Astarohime è stata una rappresentante Russa in cosplay convention straniere, come ospite o come membro della giuria. La sua grande esperienza le permette di giudicare professionalmente il lavoro dei partecipanti, mentre la sua personalità positiva li incoraggia e sprona a mettersi in gioco. Più di tutto cerca il modo di procurare gioia e divertimento a tutti.
È una ragazza autodidatta, tutto, dal cucito all’acconciatura delle parrucche fino all’applicazione del make up, lo ha imparato da sola. Nonostante non abbia toccato un rossetto prima dei 15 anni, in poco tempo Astarohime ha raggiunto vette inimmaginabili nel campo. Crede fortemente che il cosplay dia chance uniche di scoprire e far sbocciare talenti nascosti. Non ha alcuna intenzione di fermarsi e riposare sugli allori, è sempre pronta ad imparare qualcosa di nuovo ed eccitante.
Quest’anno a Naoniscon Games&Comics farà parte della giuria, ma soprattutto avrà il suo stand dove incontrerà i fan, 
non potete perdere la fantastica occasione di conoscerla!

Fotografia di Pugoffka.

Vargo

Vargo_2016Alessio Veronese ha scoperto il mondo del cosplay nel 2000, quando andò per la prima volta a Lucca Comics&Games e ne rimase folgorato. Solo nel 2008 riesce però a portare il suo primo costume, Ryu Hayabusa, proprio a Lucca. Da lì in poi ha coltivato questa passione con costanza e determinazione.
Per lui il cosplay rimane pur sempre un hobby e come tale deve solo servire a divertire, al massimo a creare un po’ di sana e sportiva competitività.
Tra i momenti più memorabili della sua carriera da cosplayer ricordiamo il suo secondo posto alla selezione ECG di Lucca 2012 con il gruppo di Vampire Hunter e l’essere stato uno dei 30 cosplayer invitati al galà esclusivo per i 15 anni del Japan Expo di Parigi.
Nel 2009 ha aperto una piccola attività amatoriale, Forgia Utopia (Facebook), con la quale realizza assieme a due amici, oggetti ed accessori per cosplayer. Sempre nel 2009 è entrato a far parte della Umbrella Italian Division come membro fondatore. Tra i vari palmares può orgogliosamente sfoggiare il primo posto a diverse edizioni del Japan Expo di Parigi e piazzamenti, sia come singolo che in gruppo, in diverse gare nostrane come Cartoomics e Lucca Comics&Games.
Per il futuro ha un grosso progetto in lavorazione da circa un anno che spera di riuscire a completare quanto prima.
A Naoniscon Games&Comics Vargo è ormai di casa, negli anni ha contribuito a mettere in gara interessantissimi premi come videogiochi, gadget, peluche e action figure. Questo anno non sarà ovviamente da meno e farà parte della giuria.

Fotografia di Marlen Vazzoler e Bakanoob Enternament Studio by MadajProduction.

Selaine

Selaine_2016Si chiama Daniela (Facebook) ed è presente nel mondo del cosplay ormai dal 2004.
La sua passione è nata in modo inaspettato quando, un po’ per gioco e un po’ per curiosità, ha deciso di “indossare” i panni di Garnet Til Alexandros XVII da Final Fantasy IX a Lucca Comics&Games insieme ad un compagno di scuola che a sua volta impersonava Gidan Tribal il protagonista del videogioco.
Rimase affascinata dai colori e dalla spensieratezza di quel mondo e da allora non ha potuto far altro che perseguire questo hobby.
Ha conseguito numerose vittorie – di premi ora considerati “minori” – nelle gare cosplay di molte fiere a cui ha partecipato. Ricordiamo che nel suo periodo di maggior attività ancora non esistevano eventi internazionali di grande rilevanza ad eccezione del World Cosplay Summit.
Nel 2011, dopo anni di tentativi, in collaborazione con Marika Cosplay ebbe finalmente la gioia e l’onore di qualificarsi seconda nel panorama competitivo del cosplay mondiale. Assieme hanno anche condiviso l’incredibile esperienza di diventare ambasciatrici del turismo nelle zone colpite dal tremendo tsunami di quell’anno.
Negli ultimi tempi per ragioni personali ha dovuto frenare con le partecipazioni agli eventi nazionali, dedicandosi principalmente alla fiere estere come TNT 23 in Messico o come membro della giuria di selezione del Team Italy al European Cosplay Gathering di Parigi, ormai divenuto l’evento di punta su suolo europeo.
Quest’anno a Naoniscon Games&Comics farà parte della giuria, rilascerà un’intervista e terrà un imperdibile workshop!

Fotografia di Cesare Marino e Operation One.

Emperor

Emperor_2016Dalla Russia arriva Emperor, carismatica e camaleontica cosplayer forse non molto conosciuta sui social, ma dall’innegabile talento trasformista e vera maestra del makeup.
È in grado di impersonare l’elegante Principessa Serenity con la stessa naturalezza con cui veste i panni del nano Thorin Scudodiquercia e difficilmente qualcuno potrebbe dire che dietro i due costumi si nasconda la stessa splendida ragazza.
Partita dallo stile giapponese Visual Key, è attualmente una cosplayer realizzata in grado di mostrare l’amore per i suoi personaggi preferiti attraverso un eccellente sfoggio di abilità.
Quest’anno a Naoniscon Games&Comics farà parte della giuria!

Fotografia di Pugoffka e JustMoolti.

Altri ospiti

Prizmatec

Prizmatec_2016Prizmatec (Facebook) nasce per gioco nel 2012, dopo aver visto una gara cosplay a Naoniscon Games&Comics decidono di cimentarsi nella realizzazione di un’armatura utilizzando un programma gratuito scovato in rete.
Il programma era Pepakura, l’armatura scelta fu War Machine dal film IronMan 2 e da quel giorno non abbiamo più smesso, alla fine tutti i componenti della famiglia ne sono rimasti coinvolti.
Sotto lo stendardo di Prizmatec Team infatti, si cela un’intera famiglia di Pordenone, Riccardo è il front man che cavalca i palchi durante le gare a cui partecipano, ma dietro ci sono anche Paola, Elisa e Gaetano.
Prizmatec_2_2016Per scelta il gruppo non opera su commissione, ogni loro armatura rimane in casa, in questo modo sono riusciti a realizzarne una per ogni componente del team, anche se Ricky rimane il “primo pilota”.
Ogni loro creazione è una piccola opera d’arte che richiede da quattro a sei mesi di lavoro, più una fase di miglioramento a più riprese, questo significa che tra l’idea e lo spettacolare risultato finale possono trascorrere anche due anni di impegno e dedizione (come è successo per il Gundam).
Quest’anno a Naoniscon Games&Comics cercate Thanos e Mistress Death, quando vi imbattere nella coppia di malvagi villain dell’Universo Marvel, potrete ammirare l’ultima fatica del Prizmatec Team!