Videogiochi 2018

Club Inner Circle – Stranger Games

Il Club Inner Circle – Panorama in collaborazione con un amico collezionista vi propone un fornitissimo spazio retrogaming da vivere in completa spensieratezza.
Sedetevi, impugnate un pad e lasciatevi trasportare nei magici anni passati, con titoli che hanno fatto la storia degli anni ’80 e ’90. Potrete rivivere, magari con un pizzico di nostalgia, i pomeriggi in cui ci si immergeva in fantastici mondi rigorosamente low-res, dove il 4K era sostituito dall’immaginazione.
Ciò che troverete è quello che giocavano i pionieri del videogioco, quelli che oggi chiamiamo classici e che erano di moda, quando essere videogiocatori non lo era.
Disponibili allo stand le più famose console Nintendo, Sega, Sony e Microsoft, alcune anche in edizione giapponese o americana, come l’iconico SuperNintendo.
La selezione di giochi proposta vuole essere la risposta ad ogni palato, dal curioso, al più esigente dei retrogamer, al semplice nostalgico che vuole fare una partita a Sonic o SuperMario.

I tornei

In collaborazione con gli amici di StayNerd, due postazioni saranno riservate al doppio torneo che si svolgerà nel corso di tutta la giornata.
Dalle ore 9.00 alle ore 16.00 sarà possibile cimentarsi in una partita a Ghosts ‘n Goblins su Nintendo 8-bit e in una partita a Super Street Fighter II su SuperNintendo 16-bit.
La formula sarà quella del classico arcade con una partita e un solo credito a disposizione, chi otterrà il punteggio più alto, sarà proclamato vincitore del rispettivo gioco ricevendo una targa ad eterna memoria e uno splendido premio made by StayNerd!

Digital Dreams – Best Games Division

Digital Dreams – Best Games Division è una realtà nata dalla volontà di far riscoprire alle persone il fascino delle vecchie console e degli indimenticabili giochi che hanno segnato la storia e la nostra infanzia. Nonostante queste basi non mancano i videogiochi di ultima generazione rivolti ai più giovani e a tutti i desiderosi di realismo e next gen.

Formula 1 by Digital Dreams

Prova l’adrenalina di un vero pilota Formula Uno, sali sul Simulatore di Guida Formula 1 Professionale con la più elevata tecnologia di movimento dinamico, professionalità e realismo, adatto come allenamento per piloti professionisti, ma anche per principianti e videogiocatori.
Digital Dreams propone il più avanzato simulatore di monoposto da corsa, è stato sviluppato attraverso una serie di test che hanno portato a razionalizzare e sintetizzare al meglio il movimento dinamico sui tre assi principali di rotazione: beccheggio, imbardata e rollio.

  • Circuiti mondiali riprodotti in ogni minimo dettaglio.
  • Reazione alle condizioni dell’asfalto, dei detriti o dei cordoli.
  • Reazione alle condizioni climatiche dei circuiti, pioggia, vento o temperatura.
  • Estrema precisione nell’accelerazione e nella frenata.
  • Realismo nelle forze applicate a volante e pedaliere e reattività force-feedback.

Digital Dreams a NaonisCon 2018 metterà in palio una console Microsoft XBox One per chi effettuerà il giro più veloce durante la giornata.
Ulteriori informazioni, iscrizioni e regolamento, saranno disponibili presso la postazione simulatori direttamente in Fiera.

Naonian Retrogaming Society

Parlando di arte, cinema, musica e letteratura è comune parlare dei classici in riferimento a quelle opere che hanno lasciato un segno indelebile nella storia.
La Naonian Retrogaming Society guarda ai videogiochi con i medesimi occhi e ritiene che le passate generazioni videoludiche vadano ricordate e preservate.
Pur non prendendo le distanze dalle nuove tecnologie, ritengono che la valenza ludica di un titolo non sia necessariamente legata all’uso di grafica fotorealistica o all’assoluta necessità di VR.

L’associazione, nata nel 2017, fa di tre semplici principi i suoi capisaldi:

  • Riscoprire vecchi titoli a prescindere dalla loro notorietà storica e valutare il modo in cui hanno o sono stati influenzati dall’evoluzione del videogioco.
  • Preservare hardware e software attraverso il collezionismo e dove necessario, avvalersi di tecnologie moderne per renderli nuovamente fruibili.
  • Promuovere un’esperienza di gioco più concreta, riscoprendo il contatto diretto tra persone che l’online ha di fatto eliminato.

Team 12 Bit

Il team retrogaming 12 Bit di Trieste è un gruppo di appassionati che mettono il loro entusiasmo e la loro esperienza al servizio di tutti coloro che vogliono vivere, rivivere e scoprire il fascino del retrogaming. Attraverso schede divulgative e, soprattutto, postazioni di gioco da provare gratuitamente, potrete immergervi nel fascino del videogioco del passato.
Quest’anno il team vi accompagnerà in un entusiasmante viaggio nel passato del retrogame e in particolare nel 1987. Venite a provare con mano nel nostro stand le macchine che hanno animato il videogioco trent’anni fa, rivivete le emozioni delle serie che sono nate in quell’anno e scoprite insieme a noi come i generi videoludici si sono evoluti nelle ultime tre decadi.
Seguiteli nel percorso attraverso le principali esposizioni durante il corso dell’anno e sul nuovo sito web.

Alla scoperta della realtà virtuale

Il team 12 Bit vi accompagnerà in un viaggio fantastico in quello che da sempre è il sogno proibito di ogni videogiocatore: la realtà virtuale.
Dai primi esperimenti con occhiali simil 3D allo stravagante Virtual Boy, dagli apparecchi PC only fino a giungere alla Playstation VR.
In particolare a NaonisCon sarà possibile provare gratuitamente sia il mitico Virtual Boy sia il Playstation VR: sessioni libere da 5/10 minuti con un’ampia selezione di titoli proposti.
Vista l’elevata richiesta per l’uso di queste tecnologie è gradita la prenotazione tramite la pagina Facebook.

Platform Royale

Il team 12 Bit vi porterà alla scoperta dei migliori platform della Storia del Videogioco. Titoli che hanno lasciato il segno, giochi che hanno rivoluzionato il nostro media preferito, esperienze che ancora oggi suscitano interesse, dedizione e divertimento.
Da Super Mario a Sonic, da Prince of Persia a Crash Bandicoot, dalle due dimensioni alle tre, dai giochi rigidamente strutturati, a quelli che fanno dell’esplorazione il loro fiore all’occhiello…
Qual è il platform migliore?
Quale gioco merita di essere definito il più bello di tutti i tempi?
Partecipate anche voi a questo viaggio stupendo nel genere che forse più di tutti ha contribuito a rendere il videogioco un fenomeno di massa.
12 Bit e i Platform: quando il futuro passa inevitabilmente attraverso il passato!